L’esperienza avviata da Confindustria Genova e Dixet nell’ottobre 2016 e successivamente sviluppata con il contributo del DIH Liguria consiste in un appuntamento settimanale (orario 7.30-9.00) dedicato a un tema di natura tecnologica.
L’obiettivo è quello di creare un momento di incontro di libero accesso tra persone che sul territorio si occupano e impiegano nuove tecnologie, stimolando il networking e la creazione di una comunità di soggetti interessati al tema tecnologico/digitale.

Il Coffeetech è anche trasmesso online tramite Facebook e piattaforma Webex.

Consulta l'elenco degli incontri tenuti fino ad oggi

Partecipa come speaker!





Monitor Legislativo - Manager aggiornati per l'impresa competitiva - è un nuovo servizio per imprese e manager: un osservatorio per garantire la competitività e la crescita qualitativa della managerialità delle PMI attraverso programmi di informazione, divulgazione e aggiornamento costante. L’iniziativa promossa da Confindustria e realizzata da SFC con il sostegno di 4.Manager nasce per presidiare le attività legislative con particolare riferimento a tutte quelle norme, europee e nazionali, che impattano in modo significativo sulla governance delle imprese.

Una delle tematiche affrontate è il Piano Transizione 4.0. Esso costituisce un pilastro del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, contribuendo in modo incisivo al rilancio degli investimenti, alla ripresa dell’economia e alla modernizzazione del sistema produttivo e del Paese in coerenza con gli obiettivi del programma europeo Next generation EU.

Scopri di più!



Start 4.0 è stato costituito nel gennaio 2019 in  risposta al Decreto Direttoriale del 29.01.2018 del MISE come Centro di Competenza per la sicurezza e l’ottimizzazione delle infrastrutture strategiche.

5 domini applicativi: Energia, Trasporti, Produzione, Idrico, Porto

In conformità a un accordo quadro a livello nazionale tra Centri di Competenza e rete dei DIH di Confindustria, DIH Liguria svolge per conto di Start 4.0 attività di orientamento alle imprese, tra cui

• Assessment della maturità digitale.
• Prima identificazione delle opportunità derivate dall’assessment.
• Road map di possibili ambiti progettuali.
• Scouting e individuazione delle imprese interessate ai CC.
• Accompagnamento delle imprese ai CC.
• Supporto per la definizione di progetti e casi studio che richiedono le competenze dei CC.
• Orientamento e sensibilizzazione (workshop, convegni, ecc.)
• Divulgazione dei bandi dei CC.

Visita il sito del Centro di Competenza



Il Digital Innovation Hub Liguria utilizza il Test Industria 4.0 elaborato da Assoconsult e Politecnico di Milano per realizzare una fotografia del livello di digitalizzazione delle aziende che lo richiedono.

Il Test misura la maturità digitale rispetto ai macro processi:

• Progettazione ed Ingegneria
 Manutenzione
 Risorse Umane
 Produzione
 Supply Chain
 Qualità
 Logistica
 Marketing
 
Customer care e Vendite

I risultati restituiti dal questionario sono divisi in quattro dimensioni di analisi:

1. Esecuzione
2. Monitoraggio e Controllo dei Processi
3. Tecnologie
4. Struttura Organizzativa

L'attività svolta dal DIH Liguria consiste in un’intervista strutturata ai vertici aziendali, in occasione della quale viene compilato il Test Industria 4.0, unita ad un lavoro di back office in cui si analizza la situazione iniziale dell’azienda e si caratterizzano criticità ed opportunità valutando:

• La maturità dei processi aziendali e del sistema informativo a supporto di essi.
• La cultura aziendale e le competenze interne.
•  Il modello di business utilizzato.

Il tutto si conclude con la stesura di un report che viene presentato all’azienda, in modo da puntare al miglioramento dei prodotti e dei processi e dar spazio alla generazione di nuovi modelli di business.

Sei interessato? Contattaci!








Il progetto Ama-DIH ha l’obiettivo di supportare l’operatività dei DIH di Confindustria mediante logiche di politica attiva del lavoro.Il progetto ha inserito nei DIH figure manageriali qualificate e momentaneamente senza occupazione, individuate in collaborazione con 4.Manager e Federmanager, dotate delle competenze necessarie per affiancare le imprese nello svolgimento dei test di autovalutazione della maturità digitale e in grado di proporre una roadmap con le possibili azioni da intraprendere per avviare la digitalizzazione dell’impresa, sia sul fronte delle tecnologie, che su quello dell’aggiornamento delle competenze legate alla digitalizzazione, così come su quello delle agevolazioni fiscali e dei finanziamenti a supporto dell’innovazione 4.0.

Scopri di più!



DIH Liguria, insieme ai Digital Innovation Hub di Confindustria, collabora allo sviluppo del progetto AENet 4.0, che ha l'obiettivo di sostenere la trasformazione digitale della supply chain di Ansaldo Energia.

Il progetto prevede uno sviluppo per più fasi, per gruppi omogenei di aziende, secondo il seguente schema:

1. individuazione delle aziende fornitrici di beni e servizi da coinvolgere nel progetto;
2. effettuazione del Test Industria 4.0 per il self-assessment del proprio stato di “maturità digitale”;
3. contestuale integrazione con un breve test sulla gestione della cybersecurity in azienda, predisposto da Ansaldo Energia;
4. partecipazione ai workshop di restituzione aggregata dei dati sulla maturità digitale e sulla gestione della cybersecurity e di confronto con la strategia digitale di Ansaldo Energia;
4. individuazione dei potenziali follow-up da implementare sul piano tecnologico e organizzativo.

Ad oggi sono stati convolti
 103 fornitori ritenuti strategici per Ansaldo Energia grazie all'azione congiunta di 11 DIH di altrettante Regioni italiane.

Scopri di più!



Leonardo, in partnership con la rete di Digital Innovation Hub di Confindustria, lancia una nuova iniziativa incentrata sulle tematiche dell’industria 4.0 e cyber security dedicata ai propri fornitori chiave, compresi nella ELITE Leonardo Lounge, per accompagnarli nella loro trasformazione digitale.

L’iniziativa rappresenta un ulteriore passo avanti nel progetto di sviluppo della filiera di Leonardo che vuole favorire l’evoluzione della “supply chain” in “value chain”.

S
ono oltre 40 le PMI coinvolte, fornitori chiave di Leonardo, provenienti da 12 diverse Regioni, per un fatturato aggregato pari a 1 miliardo Euro e un totale di oltre 5.700 dipendenti, che seguiranno una specifica roadmap formativa.

Le aziende partecipanti, con il supporto della rete DIH di Confindustria, saranno valutate in termini di maturità digitale e cybersecurity e quindi orientate verso un percorso di progressiva trasformazione digitale, al fine di cogliere le opportunità connesse allo sviluppo di tecnologie 4.0. Il progetto supporterà inoltre il networking dei fornitori verso l’ecosistema dell’innovazione dell’industria 4.0 – dalle smart factory ai Competence Center, dai centri di ricerca ai provider di tecnologie abilitanti – contribuendo a raggiungere l’obiettivo del programma LEAP2020 di rendere la base fornitori di Leonardo più innovativa, competitiva e sostenibile.

Scopri di più!



Supporto alla trasformazione digitale dei fornitori chiave della filiera di Hitachi Rail Italy.

Il Campania Digital Innovation Hub ha avviato il Progetto DIHitachi Supply Chain che accompagnerà i fornitori chiave della Filiera del settore ferroviario - con capofila Hitachi Rail Italy - in un processo di trasformazione digitale.

10 fornitori coinvolti
17 fornitori aderenti
8 DIH della rete di Confindustria



Progetto di filiera per l'evoluzione tecnologica delle aziende del comparto dei prodotti chimici e energetico petroliferi (ChEnPe).

Fasi del progetto:

• febbraio kick-off: adesione partecipanti (target 15-25 aziende sulle 53 aderenti al Gruppo)
• marzo/maggio svolgimento assessment: effettuazione Test Industria 4.0 con il supporto di DIH Liguria e rilascio di report finale alla singola azienda
• giugno elaborazione dei dati di filiera e presentazione: workshop di confronto tra le aziende partecipanti e il Centro di Competenza Start 4.0 con individuazione roadmap

da luglio implementazione roadmap ed eventuale seconda fase per altre aziende.

Scopri di più!



L’obiettivo è di rendere espliciti e fruibili casi applicativi di tecnologie 4.0 sviluppate e/o implementate sul territorio regionale da aziende, enti di ricerca o altre organizzazioni localizzate in Liguria, nel contesto nazionale ed internazionale.

L’attività del progetto consiste nell’identificazione dei casi d'uso mediante la compilazione del modulo «Identificativo soluzione tecnologica» e successivo inserimento all’interno della «Mappa delle soluzioni tecnologiche abilitanti» in base all’area di applicazione e alla tecnologia utilizzata.

A seguito di valutazione ed approvazione da parte del Comitato Tecnico Scientifico del DIH Liguria la soluzione tecnologica viene pubblicata sul sito web dell’Associazione e resa oggetto di comunicazione nell’ambito degli assessment di maturità digitale e delle attività del DIH Liguria all’interno della rete dei Digital Innovation Hub di Confindustria.

Scopri di più!



Per la rete dei DIH di Confindustria la Fabbrica Vetrina è un impianto produttivo, aperto alla visita di altre imprese, in cui vengono applicate una o più tecnologie definite abilitanti ad «Industria 4.0».

Attualmente in Liguria le Fabbriche Vetrina sono:

San Giorgio Seigen SpA, azienda metalmeccanica, che ha sviluppato negli ultimi anni una trasformazione digitale del proprio assetto produttivo ed è stata coinvolta nel progetto della filiera di Ansaldo Energia (AENet 4.0) grazie all’interesse della parte giovani della famiglia imprenditoriale. Coinvolta nel progetto della filiera di Ansaldo Energia (AENet 4.0).

Noberasco SpA, azienda del settore alimentare, all’avanguardia nel proprio processo di digitalizzazione. E’ caratterizzata da un impianto produttivo totalmente automatizzato.

Proponi la tua azienda come Fabbrica Vetrina!

Scopri di più e consulta l'elenco delle Fabbriche Vetrina italiane



PROGETTO I4ES “Innovazione per l’Economia della Sostenibilità” ha l’obiettivo di evidenziare buone prassi di innovazione 4.0 e di economia circolare. Da aprile a dicembre 2021, saranno organizzati dei webinar in collaborazione con gli Innovation Days del Sole24Ore. Durante ciascun appuntamento l’attenzione sarà focalizzata su: tecnologie abilitanti industria 4.0, modelli di business, agevolazioni fiscali, collaborazioni e partnership con Digital Innovation Hub e Competence Center.

Il progetto I4ES prevede 10 tappe, ciascuna delle quali vedrà il coinvolgimento dei Digital Innovation Hub della rete di Confindustria e delle fabbriche vetrina presenti sui territori. Per ciascuna tappa sono state individuate delle transizioni oggetto dei dibattiti.

Scopri di più!





Il progetto paneuropeo DIH-HERO si pone l’obiettivo di creare una piattaforma europea per promuovere la diffusione e l’adozione delle tecnologie robotiche di nuova generazione in ambito sanitario all'interno del mercato europeo.

In collaborazione con l'Istituto Italiano di Tecnologia, DIH Liguria si è occupato di diffondere l'iniziativa sul territorio regionale e nazionale tramite la rete di DIH di Confindustria, supportando inoltre la partecipazione delle imprese locali alle attività di progetto.

Visita il sito ufficiale DIH-HERO





Ciclo di workshop organizzato insieme al gruppo di lavoro del Comitato Piccola Industria di Confindustria Genova. Il fine è di proporre alle PMI un approccio alle tecnologie digitali semplice e immediatamente realizzabile.

Nella sessione estiva (giugno-luglio 2021) sono stati organizzati tre incontri:

Digitalizzazione imprese: idee pratiche e agevolazioni
 Sicurezza informatica: buone pratiche e comportamenti sicuri
 Smart Working: scenari del lavoro agile

Nella sessione autunnale (ottobre-novembre 2021) sono stati organizzati due incontri:

 IoT a portata di mano: incontro con ARDUINO
 PMI sul web: strategie e strumenti per la presenza in Internet delle PMI




In virtù di un memorandum of understanting sottoscritto nel marzo 2020, DIH Liguria, Start 4.0, Università di Genova, Istituto Italiano di Tecnologia e Liguria Digitale hanno promosso la candidatura congiunta a EDIH secondo il nuovo programma Digital Europe dell’Unione Europea, rispondendo alla call di selezione avviata dal MISE.

Il progetto presentato prevede la costituzione del Polo AMAVE che si propone come elemento di forte specializzazione all’interno dell’ «economia del mare» per la fornitura di servizi ad alta specializzazione, in particolare in riferimento all’intelligenza artificiale, al calcolo ad alte prestazioni e alla sicurezza informatica.

Altri partner di progetto sono CNR, Gruppo Intesa Sanpaolo, CINI, CNIT, Istituto Superiore di Sanità, Bio4Dreams.

Scopri di più!





Progetto “Smart working - Dall’eccezione alla regola: nuove abitudini e nuovi approcci al lavoro

Fondirigenti, il Fondo Interprofessionale per favorire la diffusione della cultura manageriale, la competitività delle aziende e l’occupabilità dei dirigenti, ha affidato al Digital Innovation Hub Liguria un progetto di ricerca al fine di supportare ed affiancare il management nel passaggio alla modalità di lavoro ‘smart working’.


A chi è rivolta l’iniziativa
Imprese del territorio ligure rappresentative del comparto High-Tech.

Obiettivi
Il progetto dovrà avere come obiettivo la predisposizione, sperimentazione e validazione di un modello di assessment sul tema dello smart working: Il tool, dovrà analizzare in modo strutturato, i capisaldi che permettono di praticare lo smart working.

Gli elementi fondamentali che verranno considerati sono:

• disponibilità di tecnologie digitali e sistemi di sicurezza nella gestione dei dati;
• stato dei processi aziendali, loro regolamentazione normativa, contrattuale e organizzativa e possibile remotizzazione del lavoro;
• stato delle competenze e delle motivazioni all’interno del personale.

Attività core
Il Progetto prevede:

1. la predisposizione e messa a punto di un modello di assessment sul tema dello smart working. Il modello permetterà di ottenere una valutazione del grado di attuale predisposizione dell’azienda a mantenere e/o sviluppare processi di smart working.

2.l’individuazione di un panel di almeno 20 imprese del territorio ligure rappresentative del comparto high tech per la sperimentazione del modello di assessment sul proprio caso aziendale. Per le stesse aziende è previsto un workshop di condivisione dell’esperienza;

3. un workshop di validazione dei risultati con Fondirigenti e con gli stakeholder territoriali;

4. la predisposizione di un report sui risultati della ricerca a conclusione del progetto;

5. la predisposizione di una survey ex post sul tema dello smart working da erogare dopo la conclusione del Progetto al fine di validare gli impatti del modello proposto per le aziende che manifestano l’interesse a partecipare;

6. la realizzazione di un video di sintesi del Progetto che sia utilizzabile anche ai fini della comunicazione e diffusione dei media tradizionali, on – line e social.



Aggiornamento luglio 2021
Nella seconda metà di luglio è stato costruito il modello di assessment sullo smart working e sono state individuate le aziende ai fini della sperimentazione, la cui fase è prevista concludersi nel mese di agosto. Per l'attività di somministrazione del test alle 25 aziende individuate sono stati coinvolti 5 manager di Federmanager Liguria.






Per informazioni e approfondimenti
Lorenzo Costa Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; Mariella Ferraro Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Progetto finanziato da Fondirigenti



Indirizzo
Sede Legale: Via San Vincenzo, 2 - 16121 GENOVA

Sede Operativa: Great Campus, Via Melen, 77 - 16152 GENOVA

Telefono
010 567074

Email
segreteria@dihliguria.it

 

Seguici su